martedì 30 ottobre 2012

Pensiero Positivo


E’ complicato come concetto lo so, anche durante la mia assenza, in tante mi avete scritto chiedendomi del pensiero positivo.
Va bene, vivo anch’io in questa società moderna, massacrata, tartassata, disoccupata, dove ogni cosa è più difficile del dovuto. Eppure quello che non dobbiamo fare è quello di non perdere la speranza. Dobbiamo lottare con tutte le nostre forze per cambiare le cose, dobbiamo capovolgere le abitudini, ridimensionare i bisogni. Ma tutto questo senza perdere la Speranza, certo!!!
Intanto, vediamo come usare il pensiero positivo. E una volta tanto, lasciamo da parte la disperazione.
Vediamo quali sono le emozioni positive e quelle negative.
Le emozioni negative sono:
·         Rabbia
·         Risentimento
·         Frustrazione
·         Inadeguatezza
·         Invidia
·         Odio
·         Rancore
·         Depressione
·         Ira

Le emozioni positive sono:
·         Amore
·         Gioia
·         Serenità
·         Dolcezza
·         Speranza
·         Altruismo
·         Dedizione
·         Empatia
·         Amor proprio
·         Autostima

Ci sono due scelte: o si vede il bicchiere mezzo vuoto o si vede il bicchiere mezzo pieno. Possiamo continuare a vedere Solo le tragedie nella nostra vita o possiamo vedere anche le fortune che abbiamo avuto.
Possiamo sottolineare le disgrazie o possiamo ritenerci fortunate per tanti motivi. E quello che non ci piace cambiarlo!!! Spetta solo a noi questa scelta.
A me capita tutti i giorni di trovare gente che si lamenta per il lavoro, per la salute, per il raffreddore, perché la macchina non parte, perché sono arrivate le bollette, perché la telefonata del tipo non è arrivata, e i soldi che mancano, e l’Amore che non arriva. Una sfilza di lamentele infinite … A voi no? Penso che sia lo stesso anche per voi. Una sequela di lamentele. C’è sempre qualcosa che non va. Sempre. Ma nessuno si ferma a dire: “della mia vita va questo, poi quest’altro, è una fortuna che ho quest’altro.”L’errore più grande è quello di sottolineare le cose che non vanno. Simile attira il simile. Il risultato è che solo menzionando e pensando al negativo, arriva come per incanto altro negativo. L’Universo ascolta ciò che diciamo, pensiamo, vogliamo e ci accontenta. Già, proprio come il Genio della Lampada di Aladino: “ Ogni tuo desiderio è un ordine , padrone.”
Allora, smettiamola di lamentarci. Cominciamo ad agire!!! Basta dare la colpa al destino, alle invidie, agli altri. Siamo padroni della nostra Vita. Possiamo quindi cambiare “ il personaggio” come in un film.
Cominciamo col fare una cosa che non facciamo mai: Ringraziare. Ringraziamo per tutto quello che abbiamo. Guardiamo alle cose positive. La Gratitudine attira cose buone. Impariamo a Ringraziare perché abbiamo degli Amici veri, perché andiamo con le nostre gambe a fare una passeggiata, perché abbiamo una casa, perché i figli sono sani, perché abbiamo un compagno, perché c’è gente ancora buona, perché è una bella giornata. Sentiamo la Gratitudine dentro di noi. Evitiamo di soffermarci sulle cose negative. Ringraziamo per quelle positive. Abbiamo tutti dei buoni motivi per  farlo.
E’ difficile? Perché cos’è semplice a questo mondo? 
Un abbraccio